Muscoli del tronco

Muscoli del torace
Muscoli del dorso

Torace

Il torace ha uno scheletro (la gabbia toracica) che circonda completamente gli organi interni (polmoni, cuore e grandi vasi sanguigni). I muscoli del torace sono disposti su diversi strati e insieme alle ossa toraciche costituiscono la parete che protegge gli organi interni. 

Tra i muscoli del torace troviamo:

  • i muscoli elevatori delle coste: sono 12 paia di muscoli posti profondamente nel dorso, in vicinanza della colonna vertebrale ed elevano le coste (muscoli inspiratori)
  • i muscoli intercostali (esterni, medi ed interni): sono 11 paia e contraendosi elevano e abbassano le coste (inspiratori ed espiratori)
  • i muscoli sottocostali e il muscolo trasverso del torace si trovano nella parte interna della parete toracica ed abbassano le coste (muscoli espiratori)
  • il grande pettorale e il piccolo pettorale, posti anteriormente, si inseriscono sul braccio e ne determinano, con la contrazione, l'avvicinamento al tronco
  • il muscolo diaframma, impari e a forma di cupola, separa la cavità toracica da quella addominale. Il diaframma è il più importante muscolo respiratorio: con la contrazione determina, insieme all'elevazione del torace operata dai muscoli inspiratori, l'espansione della cavità toracica e dei polmoni, richiamando l'aria nelle vie aeree durante l'inspirazione. La contrazione del diaframma determina inoltre, assieme ai muscoli addominali e al diaframma pelvico, un aumento di pressione nella cavità addominale necessaria alla minzione, alla defecazione e al vomito. Questa funzione è inoltre fondamentale per la gestante durante il parto
Gran pettorale e Retto addominale

livello 1 (esterno)

Dentato anteriore

Livello 1 (esterno)

Piccolo pettorale e Obliquo esterno

livello 2 (intermedio)

Intercostali, trasverso e obliquo interno

livello 3 (interno)

Piccolo grande Psoas

Livello 3 (interno)

Diaframma

dorso

I muscoli del dorso sono distinti in muscoli dello strato superficiale e dello strato in teme dio e profondo. Nello strato superficiale troviamo:

- il muscolo trapezio, così chiamato per la sua forma, si trova nella regione della nuca e nella parte superiore del dorso. Con la sua azione eleva e adduce la spalla, sposta indietro il braccio e ruota la testa verso il lato opposto

- il gran dorsale (latissimus dorsi), di forma triangolare è il muscolo di maggiori dimensioni del nostro corpo. Ricopre la parte inferiore del dorso e la parte laterale del torace; sposta indietro e ruota all'interno il braccio e, con le braccia ferme, eleva il tronco (ad es. per arrampicarsi) e le coste (muscolo inspiratorio).

- il romboide maggiore e il romboide minore sono ricoperti dal trapezio, fanno aderire la scapola al torace, la elevano, la ruotano e la adducono.

Trapezio e Gran dorsale

Livello 1 (esterno)

Romboide, infraspinato, dentato inferiore

Livello 2 (intermedio)

Dentato superiore, spinale, lunghissimo, ileocostale

Livello 3 (interno)

Nello strato intermedio e profondo troviamo i muscoli della colonna vertebrale, che collegano tra loro vertebre vicine (rotatori del torace, elevatori delle coste) e vertebre lontane (ileo-costale, lunghissimo e dentato postero-inferiore):

- l'ileo-costale, suddiviso nell'ileocostale dei lombi, del dorso e del collo, permette i movimenti laterali del tronco

- il lunghissimo, suddiviso in tre parti: lunghissimo del dorso, del collo e della testa, inclina lateralmente il tronco

- il dentato postero-inferiore: abbassa le coste ed estende e inclina lateralmente la parte inferiore del tronco

Addome

La cavità toracica è separata dalla cavità addominale dal diaframma. La parete addominale è costituita da serie di muscoli disposti a strati. In superficie troviamo:

- il muscolo addominale retto, tra lo sterno e il pube, è un muscolo poligastrico dalla forma caratteristica (tartaruga), separati al centro dalla linea alba, una fascia connettivale verticale. Con la contrazione avvicina la gabbia toracica al pube, determinando la flessione della colonna vertebrale

- il muscolo obliquo esterno e il muscolo obliquo interno, comprimono l'addome e determinano la flessione del corpo in avanti.

Più internamente troviamo:

- il muscolo ileo-psoas, formato da due fasci: il grande psoas e il muscolo iliaco; flette la coscia sul bacino e il bacino verso il basso

- il muscolo quadrato dei lombi flette lateralmente la colonna vertebrale e abbassa le ultime due coste agendo pertanto come muscolo espiratore.

Muscoli addominali superficiali
Muscoli addominali